Sparito nel nulla

Non fraintendetemi, non sto parlando di me, anche se qualcuno potrebbe pensarlo. Questo pensiero ha come argomento principale una ormai vecchia amicizia. Lui è completamente sparito nel nulla: non ha mai seguito eiphi in passato, perché dovrebbe farlo adesso? Probabilmente non leggerà mai il messaggio. Ma non importa, infondo eiphi è soltanto il mio diario personale.

L'amicizia è nata già abbastanza instabile per incompatibilità di carattere. Ad ogni modo avevamo molti interessi in comune: l'interesse per l'occulto è stato senz'altro l'argomento più discusso, oltre ai vari discorsi sulla religione, sul papa e sulla non discriminazione.

Molte volte mi sono sentito di mandarlo a fanculo, letteralmente, la maggior parte delle volte perché soffriva per colpa di persone manipolatrici, curiose e false. Avendo due di queste caratteristiche, in passato, io avevo già capito che persone aveva di fronte, e l'avevo già messo in guardia più volte. Ma lui niente, ogni volta ci ricascava, ogni volta diceva che avevo ragione, e ogni volta, la mia rabbia svaniva quasi nel nulla.
Per non parlare di tutte le volte che ci siamo sentiti esclusi, io e Maurizio. Ogni volta lo rendevamo partecipe delle nostre uscite, anche al Lucca Comics, e lui, con la scusa che io non potevo sopportare gli altri suoi amici, non ci ha mai invitato, non ci ha mai reso partecipe delle sue 'nuove esperienze'.

Il punto non è questo.
Di recente mi ha detto che il ritorno di Diana era la causa del recente distacco.
Invece no, io credo che fosse solo una scusa perfetta per mandarci a fanculo. Si sarà stancato dei soliti discorsi, si sarà stancato del solito giro in macchina. Avrà trovato qualcuno, fortunatamente, che lo fa stare meglio. Io ne sono contento.

Ma dimenticare così, due amici, anche se molte volte hanno avuto modi bruschi per consigliare, mi rattrista molto.
Ne abbiamo vissute tante, troppe. Perché farlo?

Ne avrà abbastanza della mia arroganza: ne sono assolutamente consapevole. L'ultima volta che l'ho sentito ho avuto da dire per un messaggio scritto da mia sorella,riferito a suo fratello, su Facebook.
Ho trovato patetico il fatto che lui si fosse immischiato tra mia sorella e suo fratello, e gli e l'ho detto chiaramente, con i miei soliti modi.

Forse essere troppo diretti non ha portato molti benefici.
Detto in tutta onestà, mi dispiace non far più parte della sua vita. E mi dispiace che lui non faccia più parte della mia, e soprattutto, che non faccia più parte nella vita di Maurizio. Io e Maurizio siamo due persone diverse.
Se io ti ho mandato a fanculo, cosa c'entra Maurizio?

Riccardo, perché ti stai comportando così? Forse non sei stato abbastanza sincero. Se le tue intenzioni erano quelle di chiudere il rapporto, avresti potuto dirlo.
Se a rovinare la nostra amicizia basta un genere musicale diverso e variato nel tempo, forse non era amicizia.

Beh, io ho creduto fino all'ultimo che fosse, nonostante le varie sfuriate e litigate.

Credevo.