Periodo difficile: Chiarezza

Ciao a tutti… In quest'ultimo periodo sento un po strano. A volte mi capita di passare questi brutti periodi: dentro di me a volte si intrecciano alcune emozioni e mi sento triste. Mi capita di dover pensare a cose più grandi di me, a tematiche sociali difficili, al mio futuro e al mio passato forse trascurando il presente.

Forse mi faccio troppi problemi. Forse mi interesso di cose che non mi riguardano.

A volte rileggo i miei vecchi pensieri su eiphi(che era ancora abyssalfuture) e mi accorgo di non essere stato totalmente chiaro e di essermi espresso in maniera autoprotettiva.

A volte mi capita di ripensare al 10 Maggio 2008. In quel periodo era davvero tutto fantastico. In quel periodo ho dato e ricevuto tanto affetto, e ne do e ne ricevo ancora… ma quell'atmosfera dov'è?

A volte mi capita di pensare al mio indirizzo scolastico… mi chiedo che lavoro farò da grande e che strada prenderò…

A volte mi capita di pensare alle persone che ho deciso di non vedere mai più… ma perché è stata la mia decisione a vincere? forse vuol dire che gli altri non si sono mai interessati davvero a me: se veramente ci tenevano avrebbero fatto qualcosa per recuperare il rapporto che, per colpa loro della loro incorrettezza, si è spezzato bruscamente.

A volte mi chiedo come starei in famiglia se esprimerei ogni mio tipo di idee. Forse un'idea ce l'ho già visto che ci provai tempo fa, ma successe il finimondo.

A volte mi chiedo dove sono finite alcune persone che in passato mi aiutarono… ad esempio, la mia Professoressa di Italiano della scuola per elettricista… perché non mi risponde ai messaggi? Ma comunque sono contento che il rapporto con Diana si sia riappacificato: almeno questo è positivo.

A volte mi chiedo perché mi capita di litigare con Riccardo… mi chiedo se esprime davvero tutte le sue idee con noi.

A volte ho bisogno di sentirmi protetto…

A volte mi chiedo perché ho sempre bisogno di un perché.

E potrei continuare all'infinito, o quasi… ma per ora basta così…